Elogio degli e-book

08 agosto 2010 - pubblica su Facebook LinkedIn Xing Twitter FrienFeed Technorati Google Ok Notizie Thumblr


Post scritto da Mauro Sandrini. Seguimi su Twitter oppure su Identica.

I libri di carta sono al tramonto?
Non sono sparito e neppure andato in vacanza. Se è un po' che non scrivo su Elearning e Innovazione è solo perché sono stato impegnato in un trasloco piuttosto impegnativo e formativo. Tra le cose che ho imparato in questo periodo ce n'è una che è ormai una convinzione definitiva: il futuro degli e-book sarà fulgido ed irreversibile. Almeno in una nicchia di mercato: quella degli amanti dei libri che hanno appena traslocato.

Quando cambi casa la leggerezza dei libri scompare, la parola prende corpo e peso affossando gli scatoloni l'uno sull'altro e tu li guardi interrogandoti sul valore di tutto questo peso. Sul significato che ciascuno di quei libri ha avuto per l'autore, per te medesimo e per il futuro del mondo. Si tratta di un acid test. É un tipo di test che si usa in ambito finanziario per dare una valutazione definitiva all'esito di un processo in corso da cui pochi(ssimi) si salvano mentre tutti gli altri, le centinaia di autori dispensabili dalla libreria e dalla tua vita, svaniscono sullo sfondo.

Mi è capitato di spostare montagne di libri proprio nei giorni in cui di e-book si discuteva quotidianamente alla radio e in tv. Gli esperti esponevano le loro dotte tesi mentre tra le mani avevo i libri di una vita da movimentare, prima da una città all'altra, poi da una stanza all'altra, per costruire sentieri stretti di cammino per riuscire a guadagnare il bagno o la cucina. In queste condizioni sentir parlare del libro come di un elemento ineliminabile della nostra cultura risulta semplicemente ridicolo. Tra le centinaia di libri che ho spostato di quà e di là la maggior parte sono libri il cui valore è legato al momento. Tutti i libri tecnici sono datati e inutilizzabili dopo pochi anni, moltissimi volumi di saggistica sono legati alla moda.

Se sei interessato a questi temi sei invitato all'evento (gratuito) che stiamo organizzando a
Jesi, sabato 18 settembre:
E-learning & E-book. Oltre l'Ipad.
Tutte le informazioni e il programma cliccando qui
.

Anche se magari non sempre ce ne rendiamo conto la saggistica funziona ormai con il modello degli instant book: quasi un'estensione dei quotidiani. Il qui ed ora determina l'agenda e il cervello di chi scrive e di chi legge. Pure i libri di narrativa sono legati ai trend del momento. Quando un editore scopre un nuovo autore di successo immediatamente cerca di clonarlo e i suoi concorrenti di copiarlo. É anche così che si determinano le correnti culturali oggi. Nello spostare i mucchi di libri questo fenomeno mi appariva evidente. Come mi appariva evidente il fatto che tutta questa carta sarebbe potuta essere risparmiata così come lo spazio sugli scaffali e la fatica fisica che stavo sostenendo per spostarli. Perché quando hai passato i quaranta anni e sei l'unico in casa ad avere la perversione dei libri ti devi assumere le tue responsabilità. É un po' come per i cocci: chi rompe paga e i cocci sono i suoi. Nel caso dei libri chi compra paga e i mucchi sono i suoi. La solidarietà familiare si arresta di fronte a certe sfide. I tuoi mucchi di libri te li devi spostare da solo.

Non ho fatto i conti, però, a occhio, sono sicuro che almeno il 95 percento dei libri che ho spostato li avrei potuti acquistare e leggere su un e-book reader se fosse stato disponibile negli anni in cui li ho acquistati. Senza dover rinunciare a nessuno dei vantaggi del libro di carta. In un mercato editoriale che fa svaporare testi e autori con continue nuove proposte (migliaia ogni anno), e attribuisce al libro un tempo di vita standard come a qualsiasi altro prodotto, in genere pochi mesi, al termine del quale deve scomparire dagli scaffali delle librerie, la carta elettronica è quella più adatta per vendere e leggere i libri. Per il prodotto libro la carta elettronica rappresenta lo scaffale e la stamperia ideale. Dura il tempo della lettura e poi si accumula parola dopo parola, carattere dopo carattere, alimentando l'entropia infinita del nulla dei gigabyte dei nostri hard disk ma non quello degli scaffali.

Segnala questa pagina: Condividi
can you buy cialis online viagra india