L'e-learning per la comunicazione ed il marketing

22 Novembre 2007

Oggi fare marketing è sempre più difficile. Le competenze che solo 10 o 5 anni fa producevano risultati oggi spesso servono soltanto a riprodurre l'esistente e non a promuovere effettivo sviluppo sul mercato. I motivi sono tanti (globalizzazione, appiattimento degli strumenti utilizzati, etc) ma tra questi uno viene quasi sempre sottaciuto: il fatto che oggi i beni/servizi proposti quasi sempre sono enti complessi. Prodotti e servizi che hanno bisogno di "essere spiegati".

In altre parole ci troviamo di fronte ad un fatto nuovo: per essere venduti i beni che vengono prodotti devono essere associati ad una "formazione del potenziale acquirente". Una formazione, si badi bene, che chi sta per decidere l'acquisto pretende essere di qualità e a partire dalla quale si produrrà la sua decisione di acquisto.

A partire da questo si sviluppa una relazione con le persone appartenti al mercato di interesse che avviene "prima" dell'acquisto.

L' e-learning utilizzato in un processo di marketing innovativo permette per l'appunto questo: di sviluppare una relazione di qualità con i decisori dell'acquisto. Questo processo assume una dimensione rilevante sia per il settore privato che per quello pubblico.

Per ciò che riguarda il settore privato esso implica una evoluzione della funzione aziendale dedicata alla formazione che da area "interna" alla organizzazione aziendale si sposta "all'esterno" con un compito determinante: quello di preparare il terreno per la forza commerciale che dovrà poi chiudere i contratti. (Questa che è una tendenza generale diventa determinante per il marketing business to business dei prodotti industriali...).

Per ciò che riguarda il settore pubblico e dell'università il processo in divenire è analogo anche se si applica ad entità diverse: in particolare a processi di governo e alla erogazione di servizi. Nella società della conoscenza i servizi che vengono erogati ai cittadini, e le decisioni che vengono intraprese sono entità complesse che hanno la necessità di venire spiegate affinchè possano essere comprese e partecipate. I processi di comunicazione tradizionale non bastano più perchè l'informazione non è più sufficiente: diventa necessario prevedere dei processi di apprendimento che siano in grado di coinvolgere i cittadini nei processi più innovativi pena la loro esclusione. Anche in questo caso il ruolo della formazione, e dell'e-learning in particolare, può diventare determinante.

Il convegno si articolerà in una sessione plenaria dove i temi verranno affrontati nella loro portata generale mentre al pomeriggio avverranno laboratori mirati ad invito onde poter permettere una reale interazione fra i partecipanti e gli esperti presenti.

Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
La partecipazione è gratuita.

PROGRAMMA E ATTI DEL CONVEGNO

10.00
Saluti delle autorità,
Presentazione del convegno di Loris Cocchi, ASSI

Coordina Mauro Sandrini, Università di Teramo

10.20 Organization and Communication for large organizations with ILIAS Open Source
Matthias Kunkel, Università di Colonia

10.40 La filiera dell'e-learning in un'azienda manifatturiera. Dalla formazione della forza vendita al supporto al cliente
Cinzia Gennarelli, Alberto Bianchi, Sacmi Imola

11.00 L'E-learning per il marketing: cosa significa e come metterlo in pratica
Roberto Del Mastro, Open Consulting,

11.20 Come cambia il ruolo del responsabile delle risorse umane con l’introduzione di un e-learning rivolto al mercato
Bettina Di Nardo, Consulente di direzione

11.40 L'e-learning nelle università allarga i suoi confini: dalla formazione alla comunicazione verso i potenziali utenti
Cristiano Leoni, Università di Bologna

12.00 L'e-learning per comunicare: la qualità della didattica e le professionalità di sostegno
Valentina Comba, Università di Bologna

12.20 L'e-learning per la gestione della conoscenza nella sicurezza alimentare alimentare
Marco Luvisi, Regione toscana

12.40 Domande e buffet

13.30 Visita del museo

14.00-15.30 Workhop paralleli


1. Workshop Business
Migliorare i risultati di un'organizzazione con l’e-learning.
Scambio di casi ed esperienze fra I partecipanti
Conducono i lavori: Roberto Del Mastro, Matthias Kunkel

2. Workshop Università
L’università proattiva può utilizzare l’e-learning come elemento per migliorare la propria attrattività verso gli studenti già iscritti e quelli potenziali?
Conducono i lavori: Mauro Sandrini, Everardo Minardi

buy accutane no prescription bad credit payday loans order cipro levitra kamagra oral jelly pas cher diflucan buy online bad credit payday loans buy zithromax order lasix online payday loan yes